Home

Login

Attivazione della Ricetta Elettronica

Si informano i signori pazienti che è stata attivata la ricetta elettronica , già operativa, che diventerà obbligatoria dal 1 ottobre 2015

Leggi tutto...
 
Benvenuti
Benvenuti nel sito web dello studio medico De Maria
Il presente sito rappresenta per tutti i pazienti dello Studio medico De Maria una importante fonte di informazioni e servizi, che non vogliono però in alcun modo sostituirsi al rapporto personale Medico-Paziente. Attenzione

Per il rilascio di certificazioni per infortunio, per uso assicurativo o per il riconoscimento di invalidità civile è indispensabile presentare anticipatamente tutta la documentazione pertinente e richiedere un appuntamento per la visita con l’indicazione della causale “per certificazione”.

Studio medico di Medicina Generale

Dottoressa Renata De Maria
Residente in via Poliziano n. 4
Contattare lo studio

Partita Iva: 08769830152

Vedere gli ORARI dello studio

Nei giorni festivi e prefestivi, quando lo studio medico è chiuso, è possibile rivolgersi agli AMBULATORI DISTRETTUALI DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE (file PDF)

Esenzione dal pagamento del ticket per età e reddito

 
Utilizzo posta elettronica

La posta elettronica NON costituisce uno strumento per comunicazioni urgenti.
Si rende invece utile per trasmettere informazioni; per esempio ai messaggi di posta elettronica possono essere allegati referti di accertamenti o visite eseguite, in tal caso, per evitare disguidi nella ricezione, si prega di utilizzare formati che riducano al minimo le dimensioni dei file.

La dottoressa De Maria visiona la posta elettronica al termine di ogni sessione di studio, le richieste verrano pertanto evase non prima del giorno successivo.

Occorre ricordare che potrebbero sempre verificarsi malfunzionamenti della linea, quindi nel caso di mancata risposta entro alcuni giorni è opportuno prendere contatto telefonico.

 

Certificato di malattia: attenzione a dati anagrafici e reperibilità

Procedure telematiche più semplici, ma il lavoratore è responsabile dei dati inesatti

La procedura telematica d’invio del certificato di malattia all’INPS ha sicuramente semplificato gli adempimenti che il lavoratore è tenuto a rispettare per il riconoscimento dell’indennità di malattia, ma comunque sono vincolanti e non vanno dimenticati. Per questo il medico certificatore dovrebbe ricordare ai propri assistiti quali sono le semplici regole da rispettare al momento della richiesta del certificato. In particolare le informazioni che il lavoratore deve fornire al medico e necessarie per stilare un certificato in grado di garantire al paziente l’indennità e all’INPS la possibilità di effettuare regolarmente i suoi controlli attraverso le visite mediche domiciliari nelle fasce di reperibilità disposte dalla normativa vigente.

In particolare è utile che il lavoratore, in caso di malattia, si ricordi sempre di:

  • COMUNICARE al datore di lavoro lo stato di malattia e di giustificarlo con valida certificazione medica;
  • RICHIEDERE al medico certificatore il n° di protocollo per estrapolare o consultare il certificato attraverso l’indirizzo: http://www.inps.it; VERIFICARE , con la massima attenzione e precisione, la correttezza dei dati anagrafici e dell’indirizzo (residenza o reperibilità) perché la responsabilità per qualsiasi inesattezza ricade unicamente sul lavoratore;
  • FORNIRE al medico certificatore elementi aggiuntivi - che questi dovrà inserire nel campo specifico della reperibilità - quando l’indirizzo, pur corretto, non è sufficiente a consentire al medico di rintracciarvi (es. contrade molto estese, complessi con più palazzine ma con un unico numero civico, ecc.): in questi casi, è necessario specificare anche altri dettagli (numero della scala, interno, eventuale ingresso diverso dal principale, ecc.);
  • ASSICURARSI che sul citofono/cassetta delle lettere/portone/cancello sia riportato il cognome indicato nel certificato.

Le fasce di reperibilità che il lavoratore deve rispettare sono:

  • per i lavoratori del SETTORE PRIVATO : dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00 ;
  • per i lavoratori del SETTORE PUBBLICO : dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 .

Infine è importante che il lavoratore sappia che, in caso di irreperibilità, per omessa, incompleta o inesatta indicazione dell’indirizzo sulla certificazione di malattia, sarà ritenuto assente ingiustificato con conseguente perdita dell’indennità secondo le disposizioni di Legge.

Ciascuno potrà opportunamente consultare il certificato per verificare prognosi e dati di reperibilità forniti inserendo il proprio codice fiscale e il numero di protocollo alla funzione "Consultazione attestati di malattia" a questo link

https://www.inps.it/portale/default.aspx?iMenu=2&iNodo=2&iiDServizio=140